Skip to content

Comune di Azzano Mella

P.A.E.S. (Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile) PDF Stampa E-mail
Scritto da Comitato di redazione   
Giovedì 01 Agosto 2013 15:25

L’IMPEGNO DEI NOSTRI COMUNI SU CLIMA E ENERGIA

A fine 2008, il Parlamento europeo ha approvato il cosiddetto ‘pacchetto clima-energia’ (Direttiva 20-20-20): uno strumento attraverso il quale l’Europa si pone, entro il 2020, una serie di ambiziosi obiettivi: ridurre del 20% le emissioni di gas serra, portare al 20% il risparmio energetico e aumentare al 20% il consumo di energia primaria soddisfatto con fonti rinnovabili.

Nella piena convinzione che i governi locali (quindi i nostri Comuni) possano svolgere un ruolo decisivo nella mitigazione degli effetti conseguenti al cambiamento climatico (basti pensare che l’80% dei consumi energetici e delle emissioni di CO2 deriva dalle attività urbane), nel 2009 la Commissione Europea ha varato il cosiddetto ‘Patto dei Sindaci’.

Di cosa si tratta?

Il Patto dei Sindaci è un movimento cui possono aderire, su base volontaria, le Amministrazioni locali europee che intendono dichiarare il proprio impegno per raggiungere, sul proprio contesto territoriale, gli obiettivi imposti a livello continentale dalla Direttiva 20-20-20. Si tratta quindi di una azione ‘dal basso, attraverso la quale le Amministrazioni locali:

  • manifetano il proprio impegno a raggiungere e superare, sul proprio territorio, l’obiettivo europeo di riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il 2020;
  • dichiarano le modalità attraverso le quali esse intendono garantire il perseguimento di tale obiettivo.

Ad oggi hanno già aderito al Patto più di 4'900 Enti locali a livello europeo, con una popolazione coinvolta di oltre 170 milioni di abitanti.

AZZANO MELLA E’ FIRMATARIA DEL PATTO DEI SINDACI!

Il 9 marzo 2013 anche il Comune di Azzano Mella, nell’ambito di un’iniziativa congiunta con i Comuni di Poncarale, Capriano del Colle e Castel Mella, ha aderito, con delibera del proprio Consiglio Comunale, al Patto dei Sindaci.

E’ L’INIZIO DI UN PERCORSO: IL PIANO D’AZIONE PER L’ENERGIA SOSTENIBILE

L’adesione al Patto è stato solo il punto di partenza di un percorso attraverso il quale il Comune giungerà alla adozione di un proprio Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES), lo strumento attraverso il quale Azzano Mella quantifica il proprio obiettivo di riduzione delle emissioni di gas serra su scala locale, definisce le azioni attraverso le quali l’obiettivo potrà essere raggiunto e predispone un piano di monitoraggio per verificare, nel tempo, l’efficacia dei propri interventi nel campo dell’efficienza energetica e della riduzione delle emissioni di gas serra.

Il percorso è stato intrapreso grazie ai fondi erogati da Fondazione CARIPLO e vede coinvolti, oltre agli uffici tecnici comunali, due società di consulenza da anni attive nel settore della pianificazione energetica: Ecometrics srl, spin-off dell’Università Cattolica, e Terraria srl.

A CHE PUNTO SIAMO?

Le attività, iniziate in primavera, procedono spedite:

  • in maggio è stato completato l’inventario delle emissioni. Sono state cioè quantificate le emissioni di gas serra di pertinenza del nostro territorio comunale. E abbiamo definito il nostro obiettivo di riduzione delle emissioni (ton/anno di CO2 risparmiata);
  • stiamo ora definendo il set di azioni (su vari ambiti, fra i quali: edifici pubblici, edilizia privata, settore terziario, trasporti, illuminazione pubblica) che il Comune si impegna ad attuare o promuovere e attraverso le quali riteniamo di poter raggiungere l’obiettivo al punto precedente;
  • stiamo svolgendo una serie di audit energetici su edifici pubblici ad alta intensità energetica, sui quali potremo orientare in via prioritaria specifici interventi di efficientamento;
  • stiamo predisponendo il nuovo Allegato Energetico al Regolamento Edilizio comunale.

Il Piano di Azione per l’Energia Sostenibile verrà completato e adottato entro la fine del mese di novembre.

Prima di allora (seguite questa pagina web per tutte le novità) organizzeremo un incontro con la cittadinanza, per illustrare nel dettaglio il percorso in atto.

A conclusione dei lavori, un convegno finale sarà l’occasione per illustrarVi i risultati complessivi del lavoro.

FacebookFacebookTwitterTwitter
Ultimo aggiornamento Martedì 17 Settembre 2013 14:43
 

I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookies, vedi la Cookie Policy.

Accetto i Cookie di questo sito